Nel 2017 un chirurgo italiano tenterà il primo trapianto di testa

Rubinetteria per il bagno
Rubinetteria per il bagno: tipologie in commercio e materiali utilizzati
13 giugno 2017
skateboarder cieco Dan Mancina
Dan Mancina, lo skateboarder cieco
17 giugno 2017
primo trapianto-di-testajpg

Trapianto di testa, nel 2017 un chirurgo italiano potrebbe fare la storia della medicina moderna

La chirurgia moderna ha fatto passi da gigante negli ultimi 20 anni e proseguono sia la ricerca che la sperimentazione di nuove tecniche per curare patologie che ad oggi sono incurabili.

Lo scorso anno si è parlato a lungo della notizia che un famoso neurochirurgo italiano, il Dottor Sergio Canavero, si stesse preparando ad eseguire il primo trapianto di testa in assoluto. In questi giorni è arrivata la conferma che questa nuova ed incredibile operazione sarà effettuata entro la fine del 2017.

Il Dottor Canavero ha effettuato i suoi test per l’esecuzione di un trapianto di testa su scimmie e topi. Ma il suo più grande successo fu il trapianto di testa su un cane. Il quadrupede aveva subito il distaccamento del midollo spinale ed era paralizzato; dopo l’operazione eseguita dal dottore, il cane riprese anche a camminare.

Il primo paziente del trapianto di testa

Valery-Spiridonov-trapianto di testaIl primo paziente a venire sottoposto al trapianto di testa sarà un giovane russo di circa 30 anni, Valery Spiridonov, affetto da atrofia muscolare. Per preparare il paziente all’operazione, il Dottor Canavero si farà aiutare da un software di realtà virtuale; questo percorso di preparazione è necessario per non creare un trauma psicologico al soggetto nel caso in cui l’operazione dovesse avvenire con successo.

Il sistema di realtà virtuale utilizzato è stato sviluppato da un’azienda di Chicago, la Inventum Bioengineering Technologies, e permette al paziente di poter chinare la testa e vedere un corpo che è totalmente diverso da quello a cui era sempre stato abituato a vedere.

Pensate a cosa potrebbe succedervi se, dopo essere andati sotto i ferri, vi doveste ritrovare con un corpo che non vi appartiene? Il trauma potrebbe portarvi alla follia, persino se il vostro corpo precedente era costretto in un letto o su una carrozzina paralizzato.

Le perplessità su quelle che potrebbero essere le implicazioni post operatorie sono moltissimi nel mondo accademico. C’è chi ha affermato che il paziente potrebbe subire un destino decisamente peggiore della morte oppure che potrebbe metterlo in una condizione di disagio che nessun essere umano ha mai provato prima.

La durata dell’operazione sarà di circa 36 ore, salvo complicazioni, e ad affiancare il Dottor Canavero nell’operazione, ci sarà un chirurgo cinese che ha eseguito trapianti di testa su oltre 1000 topi. Ancora incerta la clinica in cui verrà effettuato il primo trapianto di testa umana della storia ma molto probabilmente avverrà nel Regno Unito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *