Volskwagen richiama quasi 5 milioni di veicoli in Cina

formaggi
Il formaggio causa la stessa dipendenza delle droghe
22 settembre 2017
My Take
My Take, la nuova piattaforma per prenotazioni turistiche
8 ottobre 2017
Volkswagen

Il mercato delle automobili è ormai da diversi anni al centro di una grossa crisi; se ci aggiungiamo anche i vari scandali legati a dati falsati possiamo affermare senza ombra di dubbio che è un periodo nerissimo.

Proprio la Volkswagen, pesantemente colpita dallo scandalo delle emissioni dei propri motori diesel negli USA, ora si trova a dover affrontare un’altra crisi. Il marchio tedesco è costretto a richiamare urgentemente quasi 5 milioni di veicoli, che circolano per le strade cinesi, a causa di un malfunzionamento degli airbag forniti dall’azienda nipponica Takata, ormai fallita sotto il peso di 8 miliardi di euro debiti.

L’operazione di massa comincerà il prossimo Marzo e proseguirà fino alla fine del 2018. A richiedere il controllo su tali autovetture è stato l’ente predisposto ai controlli sulla qualità di materiali e sui dispositivi di sicurezza.

Nel mirino delle autorità è finito il propellente che viene utilizzato per permettere agli airbag di gonfiarsi velocemente in seguito ad un impatto; nell’eventualità della presenza di forte calore, questo propellente può scoppiare causando il ferimento o, nel peggiore dei casi, la morte degli occupanti del veicolo. Fino ad oggi sono stati accertati  17 decessi dovuti a tale propellente.

Si tratterà sicuramente di un importante banco di prova per il potentissimo marchio tedesco che dovrà sborsare svariati milioni di euro per tornare in linea con le normative cinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook