Mercedes richiama 3 milioni di auto per controlli emissioni

delaurentiis - higuain
Higuain-Napoli, sfida a colpi d’avvocato
21 luglio 2017
diamanti
Quotazione Diamanti: come valutare il prezzo di un diamante
25 luglio 2017
Mercedes-Benz-logo

La faccenda delle emissioni inquinanti continua a turbare il mercato automobilistico mondiale. Dopo il famoso caso Dieselgate che ha coinvolto  Volkswagen, che ha portato ad una figuraccia planetaria per la casa tedesca, ora un’altra casa automobilistica della Germania cerca di correre ai ripari: parliamo della Mercedes.

Mercedes, oltre 3 milioni di vetture diesel richiamate per controlli sulle emissioni

Al centro dell’attenzione in questa estate 2017, sono finite oltre 3 milioni di vetture diesel della casa tedesca. Il costo di questa operazione di controllo, ed eventuale sostituzione delle componenti difettose, è stato stimato intorno ai 220 milioni di euro ma potrebbe costare molto di più al noto marchio tedesco.

A scatenare questo richiamo di massa è stata un’indagine della procura di Stoccarda per la manipolazione di dati riguardanti le emissioni da parte di Damiler, azienda che possiede il marchio Mercedes – Benz. A Maggio gli uffici della società sono stati perquisiti e ora la motorizzazione tedesca ha ricevuto l’incarico formale di investigare sulla faccenda e condurre test per controllare le vetture incriminate, ovvero quelle prodotte e vendute tra il 2008 e il 2016.

Il ministero dei trasporti tedesco si sta dando da fare contro la manipolazione dei dati da parte delle case produttrici; già nel mese di Giugno sono state ritirate dal mercato circa 24 mila Audi. Vedremo come ne uscirà Mercedes – Benz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *