Come leggere un pneumatico. La guida più completa del web

bla-bla-car
BlaBlaCar e i car sharing, risparmiare e salvaguarduare l’ambiente
26 maggio 2017
valentino rossi
Valentino Rossi dimesso dall’ospedale di Rimini
27 maggio 2017
pneumatico

Molte persone si chiedono come leggere un pneumatico nella giusta maniera e visto che non tutti lo sanno, con questa guida vogliamo aiutare tutti coloro che sono in procinto di cambiare le gomme della loro vettura.

Durante la guida per comodità prenderemo come esempio la misura 235/45R 18 98 H. Partiamo!

Come si legge un pneumatico?

Le misure di tutti i pneumatici sono riportate sulla spalla (o sul fianco per i meno avvezzi) del pneumatico stesso. Solitamente troviamo indicate le dimensioni, la capacità di carico, l’indice di velocità e la struttura.

Vediamo insieme cosa significano.

Esempio: Gomme 235 45 r18

235: Indica la larghezza del pneumatico espressa in mm. Nel nostro caso quindi il pneumatico ha una larghezza di 235 mm.

45: Sta ad indicare la percentuale tra l’altezza del fianco e la larghezza del pneumatico. Nel nostro esempio l’altezza del fianco è il 45% della larghezza della larghezza. Ovviamente più il rapporto è alto e maggiore sarà l’altezza della gomma.

Ricordate inoltre che più il pneumatico è “basso” e maggiore sarà la precisione dello stesso in curva, andando però a compromettere in confort di guida.

R: La lettera ‘R’ indica la struttura “radiale” del pneumatico ed è anche la più comune in commercio.

18: Questo numero indica il diametro dello pneumatico, che corrisponde al diametro del cerchio. È espresso in pollici e, se prendiamo il nostro esempio, i pneumatici da noi montati avranno un cerchio da 18 pollici.
98: Questo è il numero che indica l’indice di carico dello pneumatico. Come è facile intuire l’indice di carico sta ad indicare il peso massimo che le gomme in questione possono sopportare, espresso in kg. Nel nostro caso il carico massimo sopportato dal singolo pneumatico è di 750 kg.

H: Questa lettera rappresenta la massima velocità con la quale il pneumatico può trasportare il peso indicato dall’indice di carico. Le categorie di velocità partono dalla lettera A (il più basso in assoluto) alla lettara Y (il più alto). L’unica eccezione è rappresentata dalla lettera H che si trova a cavallo tra la U e la V.

Qui sotto trovate una lista riassuntiva.

Q: 160 km/h

R : 170 km/h

S: 180 km/h

T : 190 km/h

H: 210 km/h

VR: > 210 km/h

V: 240 km/h

ZR : > 240 km/h

W : 270 km/h

Y: 300 km/h

Fate molta attenzione ad una cosa: l’indice di velocità sta ad indicare in maniera indicativa la capacità del pneumatico di riuscire a viaggiare a quelle velocità. Bisogna però SEMPRE rispettare i limiti imposti dalla legge.

Prestate molta attenzione all’indice di carico e di velocità quando dovrete sostituire i vostri pneumatici. Controllate che questi due indici siano uguali o superiori a quelli indicati sul libretto di circolazione della vostra vettura. È vietato infatti circolare pneumatici che hanno questi due indici inferiori.

È inoltre sempre consigliato rivolgersi a dei professionisti che possano fornirvi tutte le informazioni necessarie. Tra i più quotati in rete troviamo Pneudirect e Gomma Diretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *